Immobile Ubicato Nel Comune Di Bisacquino

Tribunale di Termini Imerese

Proc. 18/2016, Lotto unico

Prezzo base: € 112.900,00 + Oneri

  Inizio asta: 22/09/2020, 12:00

Edicom Servizi S.r.l. svolge l’attività di Commissionario Giudiziario su tutto il territorio nazionale.

Attraverso il potale vengono venduti tramite Asta Online a tempo,  beni mobili, singoli ed in stock, di vario genere provenienti da Esecuzioni Mobiliari, Procedure Fallimentari e Sequestri Giudiziari.

  • Regolamento della vendita
  • Registrazione
  • Iscrizione alla vendita
  • Versamento e restituzione cauzione
  • Asta con prolungamento
  • Aggiudicazione e saldo prezzo
  • Metodi di pagamento
  • Spedizione e ritiro dei beni
  • Sospensione e annullamento della vendita

1 - Regolamento della vendita

Gli articoli ed i beni in vendita sono visionabili presso i luoghi di custodia, su appuntamento, o attraverso gli allegati fotografici presenti sul portale.

Gli articoli vengono venduti e consegnati come "visti e piaciuti" ovvero nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano nel momento della vendita.

La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o per mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo.

L'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o restituzione del prezzo essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

Gli acquirenti sono tenuti a conoscere, rispettare ed accettare le regole per la partecipazione alle aste giudiziarie online previste dal Commissionario, tali regole rientrano nel campo di applicazione del Codice Civile e Codice di Procedura Civile in materia di procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

E’ responsabilità e cura dell’acquirente conoscere le leggi e le norme vigenti, nonché leggere, comprendere ed accettare le regole di seguito riportate:

Agli utenti/acquirenti non è consentito:

  • fare offerte di acquisto se si è il debitore della procedura in riferimento;
  • partecipare alle Aste Online se non si accettano le condizioni di partecipazione;
  • prendere l'impegno di comprare un oggetto senza pagarlo; in questo caso le sanzioni sono quelle previste dal Codice Civile e Codice   di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari;
  • effettuare offerte o rilanci senza essere seriamente intenzionati ad acquistare in quanto le offerte relative alle vendite giudiziarie - rappresentano un “impegno vincolante”
  • ritirare le proprie offerte.

2 - Registrazione

Al fine di potere partecipare alla vendita online è obbligatoria la registrazione al portale www.astemobili.it  secondo le seguenti condizioni:

  1. la partecipazione alla vendita telematica è riservata ad utenti con età minima18 anni;
  2. non si può fornire un'identità falsa;
  3. la registrazione và effettuata compilando tutti i campi obbligatori;
  4. devono essere fornite informazioni veritiere e complete;
  5. in fase di registrazione occorre indicare un indirizzo e-mail valido in quanto tutte le comunicazioni circa gli sviluppi relativi alle vendite telematiche, i rilanci effettuati e le aggiudicazioni dei beni, avverranno tramite e-mail;
  6. non è consentito cedere a terzi le credenziali di accesso che rimangono personali e riservate.

La Edicom Servizi S.r.l. si riserva la facoltà di non attivare, sospendere o disattivare gli account che non rispettano i principi di cui sopra.

3 - Iscrizione alla vendita

L’iscrizione alla vendita online avviene secondo i seguenti criteri:

  • Pagamento della cauzione con autorizzazione su carta di credito: Iscrizione immediata
  • Pagamento della cauzione con bonifico bancario: Iscrizione previa autorizzazione del personale Edicom Servizi a ricezione delle coordinate del bonifico (CRO)
  • Pagamento della cauzione mediante assegni circolari: Iscrizione immediata previa autorizzazione del personale Edicom Servizi

4 - Versamento e restituzione cauzione

Versamento cauzione

In fase di iscrizione alla vendita online il sistema potrà richiedere preventivamente il versamento di una cauzione pari al 10% dell’importo base d’asta o secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria.

La cauzione potrà essere versata con le seguenti modalità:

  • mediante la procedura guidata di autorizzazione su carta di credito;
  • a mezzo bonifico bancario secondo le istruzioni fornite dal sistema in fase di iscrizione alla gara;
  • mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l. consegnato o inviato via posta assicurata presso una delle sedi di Edicom Servizi. Per informazioni contattare il numero di telefono 091-7308290 oppure 393.9159855.

Restituzione cauzione

In caso di mancata aggiudicazione del bene, la cauzione verrà restituita entro 48 ore dal termine della gara.

Le  modalità di rimborso sono le seguenti:

  • per i pagamenti effettuati con carta di credito verrà annullata la transazione indicata e riaccreditato l'intero importo, senza spese di commissione;
  • per i pagamenti effettuati con bonifico bancario l’importo verrà restituito mediante bonifico sul conto corrente bancario o secondo modalità comunicate dall’utente.

Solleciti

Nel caso in cui si verificassero ritardi nella restituzione della cauzione l’utente potrà inviare un sollecito attraverso la funzione di “Gestione Pagamenti” presente nell’Area Riservata.

5 - Asta con Prolungamento

Nel caso di aste che prevedono il prolungamento (la cui quantità verrà evidenziata nella pagina di dettaglio della vendita tra le informazioni dell'asta), l'offerta pervenuta entro i minuti programmati, precedenti al termine ultimo previsto per la conclusione della gara, prolungherà la chiusura della stessa per i minuti previsti a partire dall'orario di ricezione dell'ultima offerta validata da parte del sistema.

Ad esempio:
Termine Gara: 12:00
Prolungamento: 3 minuti
Ultima Offerta: 11:59
Nuova Data di Termine Gara: 12:02 (11:59 + 3 min)

6 - Aggiudicazione e saldo prezzo

L’aggiudicazione dell’articolo o dello stock in vendita avviene effettuando il rilancio più alto entro il termine ultimo previsto dal sistema e riportato nella scheda dettagliata.

Al temine della gara, in caso di aggiudicazione, si dovrà procedere al pagamento del saldo prezzo entro e non oltre i due giorni lavorativi successivi dalla data di aggiudicazione, salvo diversa disposizione specificata nell'avviso di vendita o nella scheda dettagliata, scegliendo la modalità di pagamento secondo quanto indicato nel successivo punto 7 “Metodi di pagamento”.

7 - Metodi di Pagamento

L’aggiudicatario dell’articolo o dello stock in asta si impegna a pagare il prezzo del valore di aggiudicazione, ovvero dell'offerta più alta da lui effettuata, entro e non oltre 48 ore dalla data di aggiudicazione.

Il pagamento potrà essere effettuato secondo una delle seguenti modalità:

  • presso la sede di zona del Commissionario mediante assegno circolare intestato ad Edicom Servizi S.r.l., previo appuntamento;
  • pagamento con carta di credito attraverso la procedura guidata presente nel pannello di controllo dell’utente;
  • tramite bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:
    • Beneficiario: Edicom Servizi s.r.l.
    • Banca: Intesa Sanpaolo
    • IBAN: IT06 Z030 6904 6231 0000 0004 900
    • Causale: Pagamento Cauzione/Saldo ID ASTA _____(indicare l'id dell'asta aggiudicata)

Si fa presente che in caso di mancato o ritardato pagamento, si incorre nella perdita della cauzione versata, ove prevista, e nelle sanzioni previste dal Codice Civile e dal Codice di Procedura Civile in materia di Procedure Esecutive Mobiliari e Procedure Fallimentari.

8 - Spedizione e ritiro dei beni

I beni saranno consegnati agli acquirenti soltanto dopo l'avvenuto integrale pagamento del prezzo, degli oneri fiscali e della commissione e, nel caso di beni registrati, dell'avvenuto perfezionamento delle formalità relative al trasferimento di proprietà (a cura dell'aggiudicatario); ai fini dell'art. 1193 e.e., è stabilito che qualunque somma versata ( compresa la caparra) sarà imputata prima alle spese e poi al prezzo.

In caso di pagamento non integrale o di mancato pagamento, la caparra sarà acquisita dal commissionario e i beni saranno rimessi in vendita alle medesime condizioni qui indicate.

L'acquirente deve provvedere al ritiro entro 10 giorni dal termine della gara o dal compimento delle formalità per il trasferimento di proprietà (le quali devono iniziare entro 5 giorni dall'aggiudicazione). In caso di mancato ritiro dei beni acquistati nei termini suddetti, l'acquirente è tenuto, per ogni giorno di ritardo, a corrispondere al'I.V.G. il corrispettivo per il deposito previsto dal D.M. 15/5/2009- n.80. Decorsi ulteriori 10 giorni, l'I.V.G. provvederà alla vendita dei beni non ritirati ai sensi degli artt. 2756, comma 3°, e 2797 e.e.

Su istanza e a spese dell'acquirente (e sotto la responsabilità di quest'ultimo per il trasporto), potrà essere concordata con il commissionario la spedizione del bene venduto.

I beni aggiudicati per il quali è stato corrisposto regolarmente il saldo prezzo, se previsto, potranno essere spediti presso l’indirizzo indicato dall’utente durante la fase di registrazione o presso eventuale indirizzo indicato in fase di pagamento in alternativa i beni  potranno essere ritirati presso la sede del Commissionario o presso il luogo di custodia previo appuntamento.

N.B. Per alcuni beni per i quali le dimensioni, il peso e l’ingombro non consento la spedizione è previsto esclusivamente il ritiro presso il luogo di custodia previo appuntamento a spese dell’aggiudicatario.

9 – Sospensione e annullamento della vendita

Le vendite potranno essere sospese e/o annullate per disposizione o ordinanza dell'Autorità Giudiziaria che ne ha stabilito l’esecuzione. In tal caso verrà predisposta il restituzione della cauzione secondo le modalità previste nel punto 4 “Versamento e restituzione cauzione”.

Gara a tempo

Inizio asta: 22/09/2020, 12:00

1

OFFERTE

1

OFFERENTI

84.675,00

Offerta attuale


L'asta è chiusa.
Non è possibile fare ulteriori offerte

La migliore offerta corrente è di 84.675,00 € + 2.272,68 € di oneri
(offerta inserita in data 06/10/2020)

Totale con oneri: € 86.947,68


VISUALIZZA DETTAGLIO ONERI

- COMPENSI: € 1.862,85 (2,20% DEL PREZZO DI AGGIUDICAZIONE)*

- IVA SU COMPENSI: € 409,83 (22% SUL TOTALE DEI COMPENSI)


* Salvo ulteriori specifiche presenti all'interno del bando o nella descrizione del bene

Descrizione
  • Descrizione

    TRIBUNALE ORDINARIO DI TERMINI IMERESE

    Fallimento N. 18/2016
     


    Giudice delegato: Dott. Gregorio Balsamo 
    Curatore: Avv. Maria Migliore


    **************

    AVVISO DI VENDITA BENE IMMOBILE
     

    La scrivente Avv. Maria Migliore, nella qualità di Curatore del Fallimento n. 18/2016: visto il provvedimento emesso in data 06/07/2020 dal G.D. Dott. Gregorio Balsamo di autorizzazione al compimento degli atti conformi al supplemento di programma di liquidazione dell’attivo, approvato dal G.D. con i poteri sostitutivi ex art. 41 L.F., e visti gli arti. 107 e 108 L.F.,

    RENDE NOTO

    a partire dal 22/09/2020 ore 12:00 e fino al 07/10/2020 ore 12:00 si procederà alla vendita tramite procedura competitiva telematica, a mezzo del commissionario Edicom Servizi S.r.l., del seguente bene immobile:

    LOTTO UNICO Immobile ubicato nel Comune di Bisacquino in Corso Triona n. 61 censito al N.C.E.U. al foglio MU particella 1778 sub 6, costituito da piano terra, primo e secondo (soffitta).

    Prezzo base d’asta : €. 112.900,00 oltre oneri – rilanci minimi pari ad €. 1.000,00 - cauzione 10% del prezzo offerto  - offerta minima accettata: €. 84.675,00 (pari al 75% del prezzo base d’asta indicato).

    Per una più completa descrizione del lotto in vendita ci si riporta alla relazione dell’esperto Ing. Alessio Melis e del notaio Dott. Francesco Paolo Castellana, che costituiscono parte integrante del presente avviso unitamente ai documenti allegati che i partecipanti dichiarano di aver letto ed esaminato. Come precisato nella relazione redatta dal Notaio Francesco Paolo Castellana, “ l’immobile è pervenuto al Signor XXXX per il diritto di nuda proprietà in virtù della successione testata al proprio padre ….Il diritto di usufrutto vantato dalla madre del Signor XXXXX si è consolidato al diritto di nuda proprietà in morte dell’usufruttuaria, avvenuta il XXXX”. Il notaio precisa che per il fabbricato sito in c.so Triona n.61 risulta essere stata “rilasciata dal Comune di Bisacquino la concessione n.33/2011 per l’intero ed a favore di XXXX,, odierno fallito, e XXXX, sorella del fallito, in ragione di un mezzo indiviso ciascuno”.

    Come esposto nella relazione tecnica redatta dall’Ing. Melis e alla quale si rimanda, “l’originario manufatto edilizio censito con l’identificativo partita 3035 M.U.1778/4 relativo all’intero fabbricato (piano 1-2-3) ubicato in Bisacquino con accesso anche da Corso Triona n.61, successivamente alla variazione catastale del 21 giugno 2006 protocollo PA 0181600 8 per divisione ampliamento diversa distribuzione degli spazi interni variazione di toponomastica n.12323.1/2006, veniva estinto generando: - sub.6 (piano terra, primo e secondo) intestato al fallito XXXXXX; - sub.7 intestato a XXXXX.

    Come evidenziato dall’Ing.  Melis la variazione catastale indicata ha determinato un frazionamento “catastale ” generando due unità immobiliari, identificate rispettivamente con il sub 6( XXXX), 8,5 vani ubicata a piano terra, primo e secondo e con il sub 7 (XXXXX), mentre non risulta agli atti offerti un titolo concessorio per frazionamento urbanistico, così come rappresentato anche nella relazione notarile.

    Con provvedimento emesso dal Comune di Bisacquino in data 25.01.2011 era stato concesso il finanziamento ex Legge statale n.241/1968, previsto per la ricostruzione degli immobili danneggiati dal sima del 1968.

    Con provvedimento del Giudice Delegato, reso in data 27.02.2020, è stato chiesto al Comune di Bisacquino di confermare se:

    a) l'immobile descritto al NCEU foglio di mappa MU p.lla 1778 sub 6  è provvisto di regolarità urbanistica, anche con riguardo alla criticità rilevata dal tecnico della Procedura e sopra riportata in estratto, in quanto dotato della concessione n.33/2011 rilasciata dal Comune di Bisacquino, in ossequio al titolo autorizzativo derivante da calamità naturale, sempre che l'eventuale aggiudicatario del bene provveda a realizzare le opere previste dal progetto approvato con il suddetto provvedimento;
     
    b) l'eventuale aggiudicatario del bene potrà beneficiare del contributo in atto accantonato su apposito conto corrente Unicredit agenzia di Bisacquino, ove risulti possedere i requisiti previsti dalla L.120/1986 e sempre che l'immobile versi nella condizione di cui al progetto approvato al momento della concessione del finanziamento". Con nota del 4 marzo 2020 (doc.7) l’ufficio tecnico del Comune ha risposto come segue:

    “Il Sottoscritto Ing. Gioia Salvatore Paolo, nella qualità di responsabile dell'Ufficio Tecnico del Comune di Bisacquino in riscontro alla nota prot. 2185 del 28/02/2020, relativa al fallimento n° 18/2016, comunica quanto segue: il progetto di riparazione organica post. terremoto del fabbricato sito in Bisacquino al foglio di mappa MU part. 1778 sub 6 è stato esitato favorevolmente dalla commissione speciale ex art. 5, a cui è seguita la C.E. n° 33/2011. L'approvazione del progetto di riparazione implica la conformità urbanistica dell'immobile. in definitiva si attesta la conformità e regolarità urbanistica dell'immobile censito alla M.U. part. 1778 sub 6, nella misura della corrispondenza al progetto approvato. in riferimento al diritto al contributo alla riparazione organica dell'edificio, come già riportato nella missiva del 04/12/2019, esso è strettamente correlato all'edificio, condizionato altresì dai requisiti soggettivi del proprietario e dall'eventuale rimodulazione del progetto e pertanto ad oggi non assicurabile. In ultimo si ribadisce che l'eventuale trasferibilità del contributo residuo potrà avvenire solo dopo apposita deliberazione della commissione speciale ex art. 5. tanto si doveva. Cordialità Gioia Ing. Salvatore Paolo”.


    SI AVVISANO GLI INTERESSATI

    Che si potrà partecipare telematicamente alla vendita per il tramite del portale web www.doauction.it mediante formulazione di offerta irrevocabile d’acquisto e versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto, successivamente gli offerenti potranno formulare direttamente offerte al rialzo entro il termine prestabilito per ciascun esperimento di vendita (gara a tempo di tipo “asincrona”).

    - Chi è interessato a formulare validamente l’offerta irrevocabile di acquisto dovrà procedere alla registrazione gratuita sul sito www.doauction.it, accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita di ogni singola asta. Al momento della registrazione, a ciascun utente, viene richiesto di scegliere un nome utente ed una password, che costituiranno le credenziali (strettamente personali e non cedibili a terzi) con cui potrà accedere al sito e partecipare alle aste;

    - Le offerte di acquisto dei lotti in asta, dovranno essere formulate dall’utente registrato ed abilitato, nell’ambito della scheda del lotto d’interesse, nei termini e secondo le modalità prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta di riferimento. Le offerte formulate saranno, in ogni caso, sottoposte alla preventiva verifica sulla corrispondenza delle stesse ai prezzi ed alle modalità di rilancio prescritte nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta di riferimento. Il gestore del portale si riserva, pertanto, la possibilità di annullare l’offerta inefficace, in quanto non conforme alle condizioni, alle modalità ed ai termini prescritti nell’ordinanza e/o nel bando di vendita dell’asta d’interesse.

    - Il partecipante all’asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura speciale notarile, riportante tutti i riferimenti della società nonché del bene in vendita per il quale intende procedere. Detta procura dovrà essere recapitata presso la sede di Edicom Servizi S.r.l. – Via Marchese di Villabianca n° 21, 90143 Palermo, in orario di ufficio, oppure inviata a mezzo raccomandata a/r o via PEC: commissionario.edicom@pec.it, già al momento dell’apertura dell’asta telematica e comunque prima del termine di ogni singolo esperimento di vendita. Farà fede, ai fini della regolarità la data di consegna.

    Il delegato partecipante all'asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale.

    - In ogni caso grava su ciascun interessato l’onere di prendere preventiva visione della perizia degli immobili costituenti il lotto in vendita e di tutta la documentazione inerente. Gli immobili potranno essere visionati, previa richiesta da inoltrare direttamente al curatore/commissario;

    - Il commissionario e la curatela forniranno ogni utile informazione anche telefonica o tramite e- mail agli interessati sulle modalità di vendita e sulle modalità di partecipazione, oltre che sulle caratteristiche e sulla consistenza dei beni;

    - Ogni offerta sarà ritenuta valida ed efficace solo previo versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da versarsi in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara.
     
    - In caso di pluralità di offerte e  di rilanci effettuati nei tre minuti antecedenti all’orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori tre minuti fino all’esaurimento definitivo delle offerte.

    - Il prezzo offerto, non potrà comunque essere inferiore, a pena di inefficacia, dell’importo dell’offerta minima indicato nella scheda informativa di ciascun lotto di interesse (solo nel caso in cui tale possibilità sia stata espressamente indicata in relazione al lotto di interesse).

    - Terminata la gara verrà dichiarato aggiudicatario provvisorio colui che avrà presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara.

    - Si avverte che, qualora la curatela, all’esito della gara telematica e comunque non oltre il termine di 10gg. dagli adempimenti di cui all’art ex art. 107 comma 5 L.F., dovesse ricevere un’offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa e cauzionata per un importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione, gli organi della procedura valuteranno l’espletamento di una ulteriore gara telematica a tempo che avrà quale prezzo base d’asta l’importo dell’offerta in aumento.

    CONDIZIONI GENERALI DELLA VENDITA

    - La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, servitù attive e passive.

    - La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

    - La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità ai sensi dell’art. 2922 c.c.

    - L’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri urbanistici, ecologici e ambientali, eventuali adeguamenti alle normative vigenti in ambito di prevenzione e sicurezza – anche se occulti o non evidenziati nelle relazioni peritali – non potranno dar luogo ad alcuna indennità, risarcimento, riduzione del prezzo, i cui oneri e spese saranno a carico dell’aggiudicatario.

    - I beni vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti o sequestri conservativi che sono cancellati a spese della procedura (con decreto ex art. 108 comma 2 L.F.), mentre, ogni altro onere necessario per il trasferimento sarà a carico dell’aggiudicatario.

    - Gli oneri fiscali e di qualsiasi altra natura derivanti dalla vendita saranno a carico dell’aggiudicatario.

    - La proprietà dei beni viene trasferita all’aggiudicatario tramite atto notarile a seguito del versamento integrale del prezzo e dell’importo dovuto per le  tutte le spese  di trasferimento (ivi compresi gli oneri di vendita del commissionario).Tutte le spese relative al rogito notarile (onorario del Notaio, spese di trascrizione e di cancellazione delle formalità pregiudizievoli ed altre) saranno carico dell’aggiudicatario. La bozza dell’atto notarile, redatto dal Notaio scelto dall’aggiudicatario, dovrà essere sottoposta preventivamente al vaglio del Giudice Delegato.

    Le perizie di stima, richiamate nella presente ordinanza, saranno pubblicate e visionabili sui siti specializzati: www.doauction.it, www.ast eannunci.it,  www.canaleaste.it , www.asteavvisi.it , www.rivistaastegiudiziarie.it; sul sito Ministeriale “Portale delle Vendite Pubblichewww.portalevenditepubbliche.giustizia.it 

    - Per ogni condizione di vendita non espressamente indicata nella presente ordinanza si rinvia al regolamento e alle condizioni generali indicate sul portale www.doauction.it ed www.astemobili.it nonché alle norme di legge.

    In ordine al pagamento del prezzo e degli oneri accessori:

    - Il versamento del saldo del prezzo dovrà essere effettuato dal vincitore della gara entro e non oltre il termine di 120gg. (o diverso termine concesso) dalla comunicazione all’aggiudicatario provvisorio della aggiudicazione in via  definitiva, successivamente al deposito in Cancelleria della documentazione di vendita da parte del Curatore, ex art.  107 L.F., e decorsi i termini di cui all’art. 108 L.F., salvo che il G.D. disponga la sospensione della vendita in presenza dei presupposti di cui al citato art. 108, comma primo, L.F., nonché al versamento delle spese, nella misura presuntivamente determinata nel 20 % del prezzo di aggiudicazione, salvo conguaglio e diversa quantificazione che sarà determinata e comunicata dal curatore.;

    - Il pagamento dei compensi di vendita: spettanti al Commissionario (2,2% oltre iva) dovrà essere effettuato entro e non oltre 10  gg. dalla comunicazione di aggiudicazione in via definitiva, sul conto Edicom Servizi S.r.l., esclusivamente tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate: Codice IBAN IT06 Z030 6904 6231 0000 0004 900  indicando quale causale di versamento: “Compensi di vendita - Procedura R.G. n. 18/2016 Tribunale di TERMINI IMERESE lotto UNICO”;

    - La curatela, dandone comunicazioni alle parti, potrà eventualmente disporre che il saldo del prezzo venga versato direttamente sul conto della procedura anziché al commissionario;

    -  In caso di mancato versamento del saldo prezzo,  dei compensi spettanti al commissionario o delle spese di trasferimento: l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e sarà pronunciata la perdita delle somme già versate, a titolo di multa. Il commissionario, in questo caso, provvederà a trasferire le somme incamerate sul libretto o sul conto intestato alla procedura concorsuale (se non già fatto in precedenza) al netto dei propri onorari pari al 10% oltre Iva (calcolati sul valore della cauzione trattenuta);

    -  Eventu ali istanze  motivate di proroga per il termine del versamento del saldo del prezzo, se pervenute  direttamente al commissionario saranno tempestivamente trasmesse alla curatela che potrà sottoporle a gli organi della procedura ed in caso di accoglimento ne darà comunicazione al commissionario ;

    - Ai fini dell’art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata sarà imputata prima alle spese di trasferimento (ivi  compresa la parte del compenso spettante  al commissionario) e poi al residuo prezzo, a pena di decadenza dell’aggiudicatario quand’anche sia stato versato il saldo del prezzo;

    - Gli oneri fiscali (imposta di registro/iva, ipotecarie e catastali, bolli) e tutte le altre spese relative alla vendita (trascrizione, registrazione, voltura catastale, bolli e altro) sono interamente a carico dell'acquirente, e saranno versati direttamente dall'aggiudicatario alla curatela sul conto corrente intestato alla procedura, secondo le modalità ed entro il termine che verrà comunicato dal curatore direttamente all'aggiudicatario.

    - La bozza dell’atto  notarile,  il  cui contenuto dovrà tenero conto della specificità delle vendite fallimentari,  dovrà preventivamente essere sottoposta al vaglio del G.D. Tutte le spese relative al rogito (a titolo meramente esemplificativo: onorario del Notaio, spese di trascrizione e di cancellazione delle formalità pregiudizievoli etc.) saranno a carico dell’aggiudicatario. Il GD emetterà l’ordine di cancellazione di cui all’articolo 108 L.F., dopo il pagamento integrale del prezzo e delle spese.

    - Si precisa che l’aggiudicazione, quand’anche sia stato integralmente versato il saldo del prezzo, è sempre da considerarsi “provvisoria”, in quanto si perfezionerà soltanto, salvo diversi provvedimenti degli organi della procedura, una volta decorsi 10 giorni dal deposito di cui al comma 5 dell’art. 107 L.F. (deposito del verbale di aggiudicazione provvisoria in cancelleria)

    - Solo all’esito degli adempimenti precedenti e del pagamento delle spese tutte sopra potrà procedersi all’emissione del decreto di trasferimento o se diversamente stabilito dagli organi della procedura al trasferimento mediante atto notarile. 

    -In ogni caso, non verranno considerati come invalidanti la gara eventi, fortuiti o meno, che afferiscano esclusivamente agli apparecchi degli utenti, quali a mero titolo esemplificativo: problemi di connessione alla rete internet, malfunzionamenti dell’hardware e del software del partecipante ecc.Per maggiori informazioni e richiesta visone dei beni, contattare il Curatore Fallimentare Avv. Maria Migliore con studio in Via Villareale, n. 35 – 90141 - Palermo (PA) - Telefono 3938330982 - E-mail mariamigliore@legalmail.it avvocatomariamigliore@virgilio.it.

    Sono pubblicati unitamente al presente avviso e ne costituiscono parte integrante i seguenti documenti: relazione notarile redatta dal Notaio F. Paolo Castellana, relazione di stima dell’ing. Alessio Melis; provvedimento n. 199/2011 con il quale il Comune di Bisacquino ha concesso il contributo statale ex art. 3 della L. 241/1968; provvedimento emesso in data 27 febbraio 2020 dal Giudice Delegato; pec del 4.03.2020 inviata dal Comune di Bisacquino.

    Palermo, 07 luglio 2020

    Il Curatore

    Avv. Maria Migliore

     

    Leggi altro

  • Indirizzo
    Corso Triona n. 61 c
  • Comune
    Bisacquino
    Provincia
    Palermo
  • Tipologia:
    Abitazione di tipo civile
    Superficie (m2):
    60
  • Disponibilità:
    Libero
    Informazioni
    Immobile ubicato nel Comune di Bisacquino in Corso Triona n. 61 censito al N.C.E.U. al foglio MU particella 1778 sub 6, costituito da piano terra, primo e secondo (soffitta).
  • Quota:
    Piena proprietà
    Regime Fiscale:
    Oneri previsti per legge
  • Vani:
    8,5
    Classato:
    No
  • Piani:
    PT-1-2
  • Dati Catastali

    SezioneFoglioParticellaSubparticellaSubalternoSubalterno2Graffato
    N.C.E.U.MU17786cl.3
Informazioni sulla gara
  • Prezzo base:
    € 112.900,00
    Prezzo con oneri:
    € 112.900,00 + € 3.030,24
  • Offerta Minima:
    € 84.675,00

    Off. Minima + Oneri:
    € 84.675,00 + € 2.272,68
  • Offerta attuale:
    84.675,00
    Numero di offerte:
    1
  • Cauzione:
    10 % del prezzo offerto
    Prolungamento:
    3 minuti  

  • Codice asta:
    393210
    Etichetta:
    1-PF-L112-18-2016-UN-2
  • Stato dell'asta:
    Chiusa
    Rilancio minimo:
    € 1.000,00
  • Scheda pubblicata il:
    20/07/2020 12:41
  • Inizio gara:
    22/09/2020 12:00
    Termine gara:
    07/10/2020 12:00
  • Accredito bonifico entro:
    07/10/2020 11:00
Dati sulla procedura
  • Tribunale:
    Termini Imerese
    Procedura nr:
    18/2016
  • Tipo:
    Procedura Fallimentare
    Lotto nr:
    unico
  • Giudice:
    Dott. Daniele Gallucci
  • Curatore Fallimentare:
Modulistica

Per poter visualizzare la modulistica è necessario eseguire l'autenticazione.

Assistenza vendite

Gli operatori sono online dal lunedì al giovedi dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30, il venerdi dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00 oppure contattaci all'indirizzo info@doauction.com

041-5369911 (tasto 2)
FAQ sul lotto/articolo
Nessuna FAQ da riportare
Ulteriori informazioni